top of page

GLI INTERVENTI DI CALENDA AL CONGRESSO DELLA CGIL


Alcuni passaggi chiave: "Se posso governare insieme a chi è su questo palco? No". Brusii e malumore dalla platea.

"Volete racconto all you need is love o come stanno le cose? Volete che vi dico quello che penso o no?", ha replicato Calenda.

"Amici belli, fate manifestazioni per la libertà di pensiero e ora lasciatemi parlare".


Conte:

"A me non preoccupa quando Carlo prende qualche voto dalla destra - spiega il leader del Movimento 5 Stelle, riferendosi a una battuta un po' polemica dello stesso Calenda pronunciata pochi secondi prima -, mi preoccupa di più quando voti con la destra con il tuo amico Matteo Renzi, come hai fatto su alcune mozioni". "Con Renzi ho votato con la destra. E quando?".

Conte balbetta: "Ci sono state diverse occasioni...".

Calenda lo travolge a velocità lampo: "No no no. A me va bene tutto, ma mi dite quando avrei votato con la destra? Sulla guerra? Allora ho votato anche col Pd: il Pd è di destra?".

Quindi si rivolge direttamente al pubblico: "Chi di voi applaude, mi dice di grazia quando è successo? Noi con la destra non abbiamo mai votato, informatevi invece di fare i pecoroni".





sfondosito.jpg
elezioni provinciali.png
il trentino sul serio logo.png
logo azione.png
logo valduga.png
bottom of page