top of page

EMERGENZA TASSI: E’ NECESSARIO SUPPORTARE LE FAMIGLIE MENO ABBIENTI.


Dall'1 Luglio 2022 l' #Euribor (parametro che le banche utilizzano per decidere quale tasso applicare alle rate dei mutui a tasso variabile) al 01/ febbraio 2023 è passato dal -0,17% al + 2.43 %. Questo fatto ha fatto letteralmente schizzare le rate di mutuo (la grandissima maggioranza a tasso variabile).

Su un #mutuo di 130.000 € a 20 anni per la casa significa una rata mensile più alta di quasi 300 mese €/mese. Cifre che per una famiglia media con 2 #figli, nel periodo oltretutto del caro energia (per quanto in parte rientrato), hanno effetti rovinosi sul bilancio familiare: se pago la rata non posso pagare qualcos’altro.

La stessa manovra finanziaria di fine anno, riscontrando la gravità della situazione, ha previsto a seguito di questi aumenti dei tassi la possibilità di trasformare i mutui da tasso variabile a tasso fisso a particolari condizioni e durate, ma i decreti attuativi non sono ancora pronti.


Trentino in Azione ritiene urgente e non più procrastinabile un intervento calmierante da parte della Provincia che, per le famiglie meno abbienti e con figli, si accolli parte dell'aumento dei tassi d'interesse o trovi formule che consentano una #moratoria temporanea. Chiediamo, quindi, alla Giunta tutta di attivarsi e destinare risorse per sostenere le famiglie meno abbienti ed evitare anche effetti negativi sui consumi.

L’ Autonomia Trentina è chiamata a supportare con la sua specialità le famiglie del proprio territorio.

Il direttivo di Trentino in Azione

sfondosito.jpg
elezioni provinciali.png
il trentino sul serio logo.png
logo azione.png
logo valduga.png
bottom of page